Weberbauerocereus

Weberbauerocereus albus

Weberbauerocereus albus, foto dagli archivi Wikimedia Commons

Weberbauerocereus jonshonii crestata

Weberbauerocereus jonshonii crestata, dal nostro shop online

Genere Weberbauerocereus
Famiglia Cactaceae
Habitat Ande peruviane
Coltivazione La coltivazione segue le regole comuni alle altre cactacee: un terreno molto drenante e ricco di inerti, luce diretta, poca acqua. La temperatura deve restare sempre sopra agli 8-10°C.
Curiosità Questo cactus prende il nome dal botanico tedesco August Weberbauer (1871 – 1948), che ha ne ha approfondito lo studio. Il suffisso “cereus”, cioè candelabro o torcia, indica invece la sua forma colonnare.

Weberbauerocereus: caratteristiche salienti

 

Il genere Weberbauerocereus comprende circa una decina di specie di cactus colonnari, che ramificano nella parte alta prendendo la tipica forma “ad albero” comune anche ad altri cereus.

Il fusto è verde accesso o verde-blu. Coltivati, possono raggiungere anche i due metri di altezza mentre in natura sono anche molto più alti. È suddiviso in costolature verticali numerose e poco pronunciate.
Le spine sono fitte, più o meno robuste secondo la specie, generalmente di colore giallo brillante o comunque molto chiare.

I fiori sono tubolari, con un calice squamoso e peloso. Possono essere bianchi o rossastri e crescono vicini alla sommità del fusto.
Va specificato che sono cactus piuttosto rari in natura e che non è facile reperire neppure in commercio.

Weberbauerocereus johnsonii

Weberbauerocereus jonshonii, dal nostro shop online

 

Varietà e Tipologie

Ecco le specie ad oggi accettate di Weberbauerocereus.
Vi invitiamo, come sempre, a cercarla nel nostro shop online di succulente.

Weberbauerocereus albus
W. churinensis
W. cuzcoensis
W. fascicularis
W. johnsonii
W. rauhii
W. torataensis
W. weberbaueri
W. winterianus

Consigli per la coltivazione

Ecco i nostri consigli di coltivazione:

  • ESPOSIZIONE: Si consiglia un’esposizione a mezzo sole finché le piante sono molto giovani; successivamente, sarà opportuno passare al pieno sole.
  • TEMPERATURA: Mantenere la temperatura al di sopra degli 8-10°C.
  • INNAFFIATURE: Le innaffiature devono seguire le indicazioni generali per le cactacee: innaffiate una volta ogni 5-6 giorni in primavera ed estate (facendo attenzione ad avere un terreno ben secco fra un’innaffiatura e l’altra), diminuite progressivamente in autunno e interrompete totalmente le bagnature nei mesi più freddi.
  • TERRENO: Si consiglia un terreno specifico per cactacee, drenante e ricco di inerti.
  • CONCIMAZIONE: È una pianta a crescita lenta e per quanto non ha grande bisogno di concimazioni; nel periodo vegetativo utilizzare un prodotto specifico per cactacee da somministrare una volta al mese.
  • RINVASO: Scegliere vasi profondi e ampi per sostenere la crescita della pianta. Poiché si tratta di un cactus con una crescita piuttosto lenta, però, non ci sarà bisogno di rinvasare ogni anno.
  • RIPRODUZIONE: Gli Weberbauerocereus si si riproducono principalmente attraverso il seme. Si possono utilizzare anche talee di ramo; in tal caso, tagliare la sommità dei rami laterali e interrarla in un terreno sabbioso dopo aver fatto asciugare la ferita.