Wigginsia

wigginsia, varie piante

Wigginsia o Parodia sellowii, foto dagli archivi Wikimedia Commons

wigginsia - disegno botanico

Wigginsia – disegno, foto dagli archivi Wikimedia Commons

Genere Wigginsia
Famiglia Cactaceae
Habitat America del Sud, versante ovest (Brasile, Argentina, Uruguay e Paraguay)
Coltivazione Le wigginsia hanno una crescita piuttosto rapida e molta facilità a fiorire. Si riproducono esclusivamente per seme.
Curiosità Le piante del genere Wigginsia sono state incorporate, nelle ultime classificazioni, nel genere Parodia (insieme a Notocactus e Malacocarpus). In particolare, le diverse specie di Wigginsia sono oggi considerate varietà di un’unica specie, la Parodia sellowii.

Wigginsia: caratteristiche salienti

 

Il genere Wigginsia (oppure, secondo le classificazioni più recenti, le diverse varietà di Parodia sellowii) è diffuso in una vasta area dell’America del Sud ed è molto comune.

È un piccolo cactus globoso, dell’altezza massima di una ventina di centimetri, che cresce generalmente solitario. Il fusto è verde scuro (o più chiaro nelle piante più giovani) e solcato da numerose costolature verticali ben accentuate.

Da ogni costolatura spuntano areole biancastre solcate ciascuna da solo spine radiali (da quattro a dieci), molto robuste, corte e di colori che vanno dal bianco al bruno-rossastro. Può essere presente, talvolta, una sola spina centrale.

I fiori, molto particolari, sono dotati di petali gialli e particolarmente lucidi e brillanti. Spuntano ogni anno, all’incirca nel mese di luglio, solitari o in piccoli gruppi sulla sommità del fusto.

Wigginsia in fiore

Wigginsia o Parodia sellowii- fioritura, foto dagli archivi Wikimedia Commons

 

Varietà e Tipologie

Le piante del genere Wigginsia sono state incorporate, nelle ultime classificazioni, nel genere Parodia (insieme a Notocactus e Malacocarpus). In particolare, le diverse specie di Wigginsia sono oggi considerate varietà di un’unica specie, la Parodia sellowii.
Vi invitiamo, come sempre, a cercarla nel nostro shop online di succulente.

Wigginsia fricii
W. macroacantha
W. tephracantha
W. vorwerkiana

Consigli per la coltivazione

Ecco i nostri consigli di coltivazione:

  • ESPOSIZIONE: Evitare il pieno sole: scegliere piuttosto una posizione molto luminosa ma riparata dai raggi diretti, soprattutto nelle ore più calde della giornata.
  • TEMPERATURA: Anche in inverno, assicurarsi che la pianta non sia mai esposta a temperature sotto lo 0. Si consiglia perciò di ripararla al chiuso nei mesi più freddi.
  • INNAFFIATURE: Come altre cactacee, chiede innaffiature moderate e regolari in estate (ogni 3-4 giorni) e la sospensione delle bagnature in inverno. È preferibile innaffiarla con acqua piovana per limitare l’apporto calcareo.
  • TERRENO: Utilizzate un terreno poroso a ph leggermente acido o neutro. Non si tratta, in ogni caso, di una pianta molto esigente come terreni.
  • CONCIMAZIONE: Concimare una volta l’anno, in primavea, con un prodotto specifico per cactacee utilizzando la metà delle dosi consigliate sulla confezione.
  • RINVASO: Ha una crescita piuttosto rapida e molta facilità a fiorire. Date le dimensioni ridotte, però, avrò bisogno di rinvasi solo durante i suoi primi anni.
  • RIPRODUZIONE: Si riproducono tramite seme. I semi germineranno in una settimana o due, se piantati a primavera e mantenuti a una temperatura calda, in terreno sabbioso. Le piantine giovani devono essere tenute al riparo dal sole.