Xerosicyos

Xeriosicyos danguyi - dettaglio

Xeriosicyos danguyi – dettaglio, foto dagli archivi Wikimedia Commons

Xeriosicyos perrieri

Xeriosicyos perrieri, foto dagli archivi Wikimedia Commons

Genere Xerosicyos
Famiglia Cucurbitaceae
Habitat Madagascar
Coltivazione Sono piante che, se ben coltivate, hanno una crescita molto rapida. Poco esigenti per quanto riguarda il terreno, vanno protette dai raggi diretti del sole ed innaffiate abbondantemente, ma solo quando il terreno è secco.
Curiosità Il nome di questo genere deriva dal greco Xeròs, cioè “secco”, e sicyos, cioè “cetriolo”. Con i cetrioli e altri ortaggi condivide, infatti, la famiglia.

Xerosicyos: caratteristiche salienti

 

Il genere Xerosicyos è originario del Madagascar ed è una delle succulente più particolari che si possano trovare in natura.

Condivide la famiglia con ortaggi quali cetrioli o zucchine, ma a loro differenza si è perfettamente adattato ai climi aridi con diverse strategie a seconda della specie: in alcuni casi sono le foglie ad essere succulente e perenni, in altri troviamo foglie caduche e dei caudici (rigonfiamenti alla base del tronco) come riserve di acqua.

Per lo più hanno la forma di liane, con rami sottili e foglie piccole ma succulente. I fiori sono piccoli, verde chiaro o giallastro, e non rivestono particolare attenzione.
La specie più comune, anche in commercio, è la Xerosicyos danguyi. Le sue foglie tonde, di colore verde argentato, gonfie le hanno valso il soprannome di “moneta del Madagascar” oppure, in inglese, di liana “Silver Dollar”. Ha portamento arbustivo e rampicante.

Xeriosicyos danguyi

Xeriosicyos danguyi, dal nostro shop online

 

Varietà e Tipologie

Le piante del genere Xerosicyos sono poche e, come già detto, la più comune è la X. Danguyi. Eccole tutte, elencate qui di seguito.
Vi invitiamo, come sempre, a cercarla nel nostro shop online di succulente, nella sezione dedicata agli Xerosicyos.

Xerosicyos danguyi
X. decaryi
X. perrieri
X. pubescens

Consigli per la coltivazione

Le piante del genere Xerosicyos sono molto robuste e a crescita rapida, quasi infestanti. Ecco i nostri consigli di coltivazione:

  • ESPOSIZIONE: Non sono piante nate per i raggi diretti del sole e si scottano facilmente sulla superficie delle foglie. Scegliere una posizione luminosa ma riparata.
  • TEMPERATURA: Mantenere la pianta sempre al di sopra dei 6-8°C.
  • INNAFFIATURE: Innaffiare abbondantemente, ma solo una volta ogni 3-4 giorni per evitare il rischio di marciume. Può essere utile, invece, vaporizzare per ricreare il clima di provenienza della pianta. Innaffiare anche in inverno, diminuendo la dose d’acqua in relazione alla temperatura.
  • TERRENO: Si adatta a quasi tutti i terreni, purché non troppo pesanti e in ogni caso molto ben drenanti. Per le piante in vaso si utilizza, di solito, un terreno standard per succulente.
  • CONCIMAZIONE: Si consiglia di concimare tutti i mesi, durante il periodo vegetativo, con un composto specifico per succulente.
  • RINVASO: Preferire vasi piuttosto larghi o ceste. In un anno può anche triplicare il proprio volume, per cui sono necessari rinvasi frequenti.
  • RIPRODUZIONE: Si riproducono facilmente tramite talea di ramo.