Agave attenuata

agave attenuata
agave attenuata

Foto in alto: infiorescenza di Agave attenuata.

agave attenuata
Genere Agave
Famiglia Agavoideae
Habitat  Originaria degli altipiani del Messico ( Stato di Jalisco).
Coltivazione Facile da coltivare, sia in piena terra che in vasi capienti, ha bisogno di pieno sole o posizioni molto luminose, resiste anche a -5/8 °C in terreno argilloso ed asciutto.
Curiosità Il nome attenuata, deriva dal latino “debole” per l’aspetto delle sue foglie morbide (attenuate).

Agave attenuata: caratteristiche salienti.

Sinonimi: Agave cernua,  Agave glaucescens, Agave pruinosa, Agave debaryana, Agave dentata, Agave kellockii.

L’Agave attenuata, è considerata una pianta rara poichè raramente cresce in modo spontaneo in natura, ma essendo coltivata per uso ornamentale, non corre alcun rischio di estinzione. E’ una pianta di grandi dimensioni e può raggiungere i 2 m. di altezza. Invecchiando lignifica alla base dove nascono nuove rosette.
Le foglie sono carnose e succulente, senza spine, il loro colore va da un grigio chiaro ad un verde giallastro/bluastro. L’infiorescenza si ferifica con la maturità della pianta, a circa dieci anni di età, con un racemo lungo 2-3 m. speeso ricurvo, che nasce al centro della rosetta. I fiori sono di un giallo-verdastro, la fioritura dura alcuni mesi ed avviene a fine inverno-primavera.