Aloe cv. vito

Genere:

Aloe

Famiglia:

Aloaceae

Habitat:

A. cv. vito ha origine da giardino ed è stato creato da Kelly Griffin, un ibridatore americano

Sinonimi:

Non ci sono sinonimi

Descrizione:

A. cv. vito è una rara succulenta appartenente alla famiglia botanica delle Aloaceae. La pianta è priva di stelo e forma una rosetta di foglie. La succulenta ha portamento eretto e può raggiungere fino a 30 cm di altezza. Le foglie sono verdi scuro, lunghe, lanceolate, carnose, ricurve verso l’interno. I bordi delle foglie sono fortemente dentati e sono di colore rosso-arancio. Le pagine delle foglie sono ricoperte da leggere protuberanze arancioni ruvide al tatto. La fioritura avviene in inverno e le gemme sono portate su lunghi steli. I fiori sono rosso-arancio e tubolari.

Coltivazione:

Questa è una pianta a crescita lenta, facile da coltivare. La pianta necessita di un’esposizione in piena luce ma si consiglia di evitare i raggi solari diretti nei periodi più caldi. La pianta non ama le temperature inferiori agli 8°C quindi nei periodi più freddi deve essere spostata al chiuso. Il terreno va mescolato con pomice, argilla e terriccio per permettere il drenaggio e prevenire il marciume radicale. Ricordarsi di utilizzare un vaso perforato per drenare l’acqua in eccesso. Annaffiare regolarmente in primavera e in estate: durante il periodo vegetativo si può annaffiare la pianta ogni 7 giorni controllando sempre che il terreno sia completamente asciutto prima di annaffiare nuovamente; in inverno è opportuno interrompere le annaffiature per consentire alla pianta di entrare in dormienza. Se si desidera una crescita più rapida e rigogliosa è possibile concimare la pianta una volta al mese durante la stagione vegetativa con i concimi specifici. Se il vaso inizia a essere troppo piccolo per la pianta, puoi rinvasarla pianta in un vaso più largo di 2 cm. Il rinvaso dovrebbe essere effettuato all’inizio della stagione di crescita con terriccio nuovo e fresco. Fai attenzione ai ragni rossi e alle cocciniglie.

Propagazione:

La propagazione può essere effettuata per talea o per seme. Per talea fare il taglio durante la primavera; dopo qualche giorno la superficie del taglio si asciugherà e si formerà un callo; quindi, adagiate la talea in un impasto di sabbia, terriccio e pomice. Per aumentare il successo della propagazione puoi fare due o più talee contemporaneamente. Per talee si consigliano temperature intorno ai 20 °C.
Per seme è molto semplice propagare la pianta, basta seminare in un terreno sabbioso franco e mantenerlo con un alto livello di umidità e ad una temperatura di 14 C°.

Curiosità:

I prodotti a base di Aloe (e in particolare le varietà di Aloe Vera) stanno vivendo da alcuni anni un periodo di intenso sfruttamento commerciale, solo in parte giustificato dalle effettive proprietà vegetali.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca