Aloe dichotoma

Genere:

Aloe

Famiglia:

Aloeaceae

Habitat:

L’Aloe dichotoma è un albero, originario del Sud Africa, precisamente delle zone aride di Richtersweld, al confine tra Namibia e Sud Africa, dove si trova il deserto della Namibia. È classificato dalla IUCN come specie “vulnerabile”, essendo una delle numerose specie in declino a causa del cambiamento climatico. Una delle rare foreste di Aloe dichotoma si trova in Namibia, e si chiama “Foresta di alberi di faretra”. Un altro è nella parte settentrionale del Sud Africa.

Sinonimi:

Aloe dichotoma var. montana
Aloe montana
Aloe ramosa
Rhipidodendrum dichotomum

Descrizione:

L’Aloe dichotoma, è un albero, a differenza della maggior parte delle Aloe che sono piante erbacee senza stelo. Nel suo ambiente naturale può raggiungere un’altezza dai 3 ai 9 metri e può vivere fino a 80 anni. Il tronco ha una corteccia liscia e squamosa. Ha una disposizione dicotomica dei rami. I rami sono ricoperti da una sottile polvere, importante per proteggere la pianta dall’intensa radiazione solare. Nella parte apicale di ogni ramo è presente una rosetta di 10-20 foglie lanceolate verdastre – grigiastre – blu. L’infiorescenza è un robusto racemo di fiori giallo brillante, davvero belli, che sono un’importante fonte di nettare per gli uccelli che vivono in quell’ecoregione. La stagione della fioritura è a giugno o luglio.

Coltivazione:

A. dichotoma ha bisogno di un ambiente caldo e secco per crescere in salute. Il substrato deve essere ben drenato e sabbioso. La pianta ha bisogno di essere esposta alla luce solare diretta. Cresce molto lentamente ed è davvero difficile tenerlo fuori dal suo ambiente naturale, ecco perché è così costoso. In realtà è meglio tenerla all’aperto, in un giardino roccioso e caldo, perché questa pianta è sensibile agli afidi a meno che non ci sia un flusso d’aria frequente e una piena esposizione alla luce solare. Ha bisogno di pochissima acqua in inverno, per assomigliare alle rare piogge invernali del deserto.

Propagazione:

L’aloe dichotoma può essere propagato dai semi, piantandoli a marzo, aprile nell’emisfero australe e in autunno nel nostro emisfero.

Curiosità:

L’Aloe dichotoma aveva molti usi popolari tra la popolazione indigena della zona. Le popolazioni locali usavano la corteccia cava della pianta come contenitore per le loro frecce, ma anche come “frigorifero naturale” per conservare gli alimenti, per le proprietà del legno. La trama fibrosa del legno di Aloe dichotoma, infatti, rinfresca naturalmente l’aria che passa al suo interno.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca