Aloe ferox

Genere:

Aloe

Famiglia:

Aloeaceae

Habitat:

L’aloe ferox è originaria del Sud Africa

Sinonimi:

Aloe candelabrum
Aloe ferox var. galpinii
Aloe ferox var. incurva
Aloe ferox var. subferox
Aloe galpinii
Aloe horrida
Aloe muricata
Aloe pallancae
Aloe perfoliata var. ferox
Aloe pseudoferox
Aloe subferox
Aloe supralaevis
Aloe supralaevis var. erythrocarpa
Busipho ferox
Pachidendron ferox
Pachidendron pseudoferox
Pachidendron supralaeve

Descrizione:

L’Aloe ferox è una pianta succulenta che può crescere fino a 2-3 metri di altezza. Le sue foglie sono disposte a rosetta; quelle più vecchie si seccano e restano attaccate alla pianta. Le foglie sono di colore blu-verde, o a volte anche con una sfumatura rossastra, i margini sono provvisti di spine, che a volte sono presenti anche su entrambe le superfici fogliari. L’infiorescenza è generalmente con cinque – otto ramificazioni, e ogni ramo sviluppa un racemo, densamente ricoperto di fiori rosso-arancio, che attirano molte specie di uccelli. L’Aloe ferox è anche chiamata “Aloe candelabrum” perché la sua infiorescenza sembra un candelabro. La fioritura avviene da maggio ad agosto, a seconda della zona in cui vive la pianta: nelle zone più fredde la fioritura può essere ritardata fino a settembre.

Coltivazione:

L’Aloe ferox vuole una posizione luminosa, direttamente esposta alla luce solare. Il suo substrato dovrebbe essere ben drenato. Non sopporta temperature inferiori a 0°C, quindi, con inverni particolarmente freddi, è meglio tenerla al riparo. Le annaffiature devono essere abbondanti nel periodo caldo, ma è consigliabile attendere sempre che il terreno sia completamente asciutto prima di bagnarla.

Propagazione:

L’aloe ferox può essere propagata per seme. Puoi seminarlo in un vaso medio ben drenante e poco profondo. Il seme può essere facilmente spazzato via, quindi coprilo con poca sabbia. Quando i semi iniziano a germogliare, mantieni il terreno umido fino a quando la pianticella non sarà completamente sviluppata.

Curiosità:

I prodotti a base di Aloe (ed in particolare le varietà di Aloe Vera) stanno vivendo da alcuni anni un periodo di intenso sfruttamento commerciale, solo in parte giustificato dalle effettive proprietà della pianta.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca