Argyroderma delaetii

Genere Argyroderma
Famiglia Aizoaceae
Habitat Sudafrica
Curiosità Il nome Argyroderma, significa letteralmente, “pelle d’argento” (dal greco arghyrion, cioè argento, e dérma cioè pelle) e fa riferimento al verde chiarissimo e brillante delle sue foglie.

Argyroderma delaetii: caratteristiche salienti.

L’Argyroderma delaetii è una pianta che cresce solitaria, formata da una coppia di foglie carnose di colore verde-blu che possono arrivare ad un altezza di circa 3 cm. Il suo aspetto complessivo è quello di un uovo a cui è stato effettuato un taglio trasversale e dalla cui cavità spuntano nuove foglie ed i fiori a forma di margherita, grandi in proporzione alla pianta e di colore variabile: rosso-viola o gialli, raramente di colore bianco.

Stagione di fioritura: tardo autunno.

Argyroderma delaetii

Consigli per la coltivazione

L’Argyroderma delaetii è una piante con poche necessità, in natura nasce in terreni rocciosi e salini, si sviluppa e cresce con le pioggie e le nebbie invernali.
Nella coltivazione in vaso si consiglia un terreno molto drenato, è sufficiente una sola concimazione ad inizio stagione, che per questa pianta è l’autunno. La stagione invernale è infatti quella vegetativa, periodo in cui si devono effettuare frequenti annaffiature, che poi in primavera/estare, andranno ridotte al minimo, in quanto la pianta andrà in dormienza.