Carnegiea

Carnegia gigantea o saguaro_

Genere: Carnegiea
Famiglia: Cactaceae
Habitat: Deserto di Sonora in Arizona e piccole aree ristrette del Messico
Coltivazione: Cactus semplice da coltivare ma a crescita molto lenta, vuole pieno sole e un terreno mediamente fertile. Fate attenzione alle innaffiature, che devono essere scarse per evitare il rischio di marciume.
Curiosità: La Carnegiea è un genere monospecie composto dalla cola Garnegiea Gigantea, detta anche Saguaro. Il suo fiore è il simbolo dell’Arizona.

Carnegia: caratteristiche salienti

Il genere Carnegiea è composto da un’unica specie che cresce in una ristretta area a cavallo di Arizona e Messico.

La C. gigantea, o Saguaro, è un imponente cactus colonnare: i fusti possono raggiungere anche i 3 m di diametro, in altezza possono arrivare anche 13-15 m. Sono di colore verde, con numerose costolature poco profonde e fittamente spinose. Ramificano nella parte alta.

Fiorisce da aprile a giugno con fiori bianchi, notturni, dotati di calice squamoso e numerosi petali. I fiori hanno grandi dimensioni, proporzionate alla pianta (tanto che vengono impollinati da piccoli uccelli e pipistrelli, oltre che da insetti) e crescono sulle sommità dei rami. Sono il simbolo dell’Arizona.

Questi cactus, tipici dell’immaginario dei film western, possono vivere anche fino a 300 anni, ma hanno tempi di crescita e di sviluppo lentissimi: circa 40 anni per la prima fioritura, anche 75 per la prima ramificazione.

Carnegia gigantea o saguaro_- esemplare adulto

Un esemplare adulto di Saguaro, foto dagli archivi Wikimedia Commons

Carnegia gigantea o saguaro - fioritura

Carnegia gigantea in fiore, foto dagli archivi Wikimedia Commons

Varietà e Tipologie

Come già detto, l’unica specie è la Carnegiea gigantea, detta anche Saguaro.
Vi invitiamo, come sempre, a cercarla nel nostro shop online di succulente.

Consigli per la coltivazione

Anche se ha una crescita molto lenta, è tendenzialmente facile da coltivare. Ricordate che le piante più giovani hanno un aspetto diverso dalle adulte – non hanno ramificazioni e le spine sono meno fitte.

Ecco i nostri consigli di coltivazione:

  • ESPOSIZIONE: Abituata ai climi desertici e a svettare sulle altre piante, la carnegiea vuole pieno sole per crescere sana e robusta.
  • TEMPERATURA: Si raccomanda di tenerla sempre al di sopra dei 5°C. Non regge temperature sotto lo zero.
  • INNAFFIATURE: Innaffiare solo in primavera ed autunno; nelle altre stagioni, il saguaro entra in dormienza totale. Fare attenzione che il terreno sia ben secco prima di procedere con l’innaffiatura successiva.
  • TERRENO: Scegliere un terreno molto drenante e mediamente fertile – una composta base per cactus o un mix di torba e inerti in parti uguali.
  • CONCIMAZIONE: Concimare una volta all’anno, a inizio primavera, con un prodotto povero in azoto ma ricco di microelementi.
  • RINVASO: Vista la crescita lenta si può rinvasare ogni 2-3 anni, indossando guanti molto spessi per non ferirsi le mani.
  • RIPRODUZIONE: Si ricorre generalmente alla semina. Le nuove piantine germinano nel giro di una o due settimane.

Shop On Line

Visita lo shop on line.