Carruanthus

Carruanthus caninus georgida

Carruanthus caninus georgida, dal nostro shop online

Carruanthus caninus

Carruanthus caninus in fiore – dagli archivi Wikimedia Commons

Genere Carruanthus
Famiglia Aizoaceae
Habitat Africa del sud
Coltivazione Molto semplici sia da coltivare che da riprodurre, hanno bisogno di pochissime attenzioni.
Curiosità Le varie specie di Carruanthus crescono spontanee in una vasta area dell’Africa meridionale e nelle isole, come le Canarie. Alcune specie sono invece tipiche del SudAfrica (C. ringens e C. persii).

Carruanthus: caratteristiche salienti

 

Il genere Carruanthus comprende alcune specie di piccole aizoacee che possono raggiungere altezze variabili secondo le specie, ma mai più di una ventina di centimetri.

Hanno fusti brevi, di colore verde-grigiastro, dal quale si dipartono lunghe foglie succulente a sezione triangolare che ricordano delle piccole clave. Alcune hanno i bordi superiori delle foglie leggermente seghettati.

I fiori sono gialli, con petali stretti e assai numerosi, e spuntano dal centro della pianta in primavera ed estate. Ricordano i nostri comuni ranuncoli.
Sono piante estremamente robuste e molto facili da coltivare, che si diffondono con molta facilità anche in natura.

Carruanthus ringens

Carruanthus ringens, dal nostro shop online

 

Varietà e Tipologie

Ecco le specie ad oggi riconosciute di Carruanthus:

Carruanthus albidus
C. caninus
C. cookii
C. paucidentatus
C. peersii
C. ringens

Vi invitiamo, come sempre, a cercarla nel nostro shop online di succulente, nella sezione dedicata ai Carruanthus.

 

Consigli per la coltivazione

Ecco i nostri consigli per la coltivazione:

  • ESPOSIZIONE: Si suggerisce di lasciare le piante sotto il sole, ma resisteranno in condizioni di luce molto diverse.
  • TEMPERATURA: Anche se amanti del caldo, sopravvivono anche a brevi gelate (fino a 3-4 °C sotto lo zero) se lasciate in un terreno completamente secco.
  • INNAFFIATURE: Innaffiare ogni 3-4 giorni dando acqua abbondante, ma aspettando che il terreno si secchi prima di innaffiare nuovamente.
  • TERRENO: Scegliere un terriccio non troppo acido né basico.
  • CONCIMAZIONE: Concimare all’incirca una volta al mese diluendo un prodotto per cactacee nell’acqua delle innaffiature, e utilizzando metà della dose indicata sulle confezioni.
  • RINVASO: Sono piante di piccole dimensioni, ma che si diffondono velocemente. Le necessità di rinvaso sono quindi legate più alla moltiplicazione che non alla crescita della singola pianta.
  • RIPRODUZIONE: Oltre che tramite seme, si riproducono molto bene per talea di foglia. Le nuove piantine germogliano con estrema facilità.