Cremnosedum

Cremnosedum - dettaglio del fiore

Cremnosedum – dettaglio del fiore. Foto dagli archivi Wikimedia Commons

Cremnosedum - dettaglio della rosetta

Cremnosedum – dettaglio della rosetta. Foto dagli archivi Wikimedia Commons

Genere Cremnosedum (o X Cremnosedum)
Famiglia Crassulaceae
Habitat Non presente in natura
Coltivazione Pianta rustica, resiste anche a brevi gelate (fino a -2 °C) ma predilige i climi caldi. Ha pochissime necessità in termini di terreno e innaffiature.
Curiosità Non si tratta di una specie autonoma, ma di un incrocio fra i due generi Cremnophila e Sedum.

Cremnosedum: caratteristiche salienti

 

Il genere X Cremnosedum, è un incrocio (come indica la lettera X prima del suo nome) che si ottiene da Cremnophila e Sedum, due robuste crassulacee.

Si tratta di una pianta nana, che non supera i 10 cm di altezza, che cresce sviluppando lunghe rosette molto compatte, di colore verde oliva o verde-rosato, fino ad arrivare a sfumature rossastre (soprattutto negli esemplari che hanno beneficiato di più sole diretto).

Le rosette sono formate da foglie succulente di forma triangolare e possono crescere in forma particolarmente ricca. Dal centro di ciascuna rosetta a inizio primavera spuntano ricche infiorescenze, da cui si aprono fiori multipli di colore giallo vivace, creando un effetto estetico particolarmente vivace.
Come anche per il sedum, la singola pianta tende a espandersi facilmente in orizzontale tappezzando la superficie a sua disposizione.

Cremosedum little gem

Cremnosedum, dal nostro shop online

 

Varietà e Tipologie

Esiste un’unica varietà di Cremnosedum, trattandosi di un ibrido ottenuto esclusivamente in serra. Viene detto anche “Little Gem” ed è facile trovarlo in commercio con questo nome.

Vi invitiamo, come sempre, a cercare nel nostro shop online di succulente, nella sezione dedicata ai Cremnosedum.

 

Consigli per la coltivazione

Come un po’ tutte le crassulacee, i Cremnosedum sono facili da coltivare e particolarmente resistenti, tanto da crescere anche con pochissima acqua o terreno a propria disposizione. Ecco i nostri consigli di coltivazione:

  • ESPOSIZIONE: Preferire posizioni luminose o a mezz’ombra. Il sole diretto aiuta a sviluppare sfumature rosate o rosse sulle foglie, che altrimenti si mantengono color verde oliva.
  • TEMPERATURA: Resistono anche a brevi gelate, fino a -2°C. Si raccomanda però, per quanto possibile, di mantenerli sopra i 5°C anche in inverno.
  • INNAFFIATURE:Si adatta a qualsiasi tipo di terreno, purché molto drenante. In vaso si può utilizzare un composto standard per piante grasse.
  • TERRENO: Scegliere un terreno tendenzialmente neutro, leggero e molto drenante. Andrà bene una composta standard per cactacee.
  • CONCIMAZIONE: Concimare solo a inizio estate, con un prodotto specifico per succulente.
  • RINVASO: Date le piccole dimensioni della pianta, i rinvasi sono raramente necessari. Scegliendo vasi piuttosto larghi le darete modo di tappezzarne progressivamente la superficie.
  • RIPRODUZIONE: In quanto ibrido, non è normalmente possibile ottenere artigianalmente i semi dalle piante del nostro giardino o balcone. Potrete però moltiplicare facilmente gli X Cremnosedum attraverso le talee di foglia o di ramo.