Echeveria affinis -E.Walther-

Genere Echeveria
Famiglia Crassulaceae
Habitat Messico
Coltivazione La Echeveria affinis, come la maggior parte delle E. non è una pianta complicata da coltivare. Si consiglia anche, di rimuovere le foglie morte dalla parte inferiore della pianta durante la crescita, perchè potrebbero offrire rifugio a parassiti e le Echeverie sono un pò sensibili ai loro attacchi. Come per tutte le piante grasse, è bene collocarle in punti molto illuminati ed effettuare innaffiature adeguate che non comportino ristagni di acqua.
I rinvasi sono consigliati nella stagione calda, assicurandosi che il terreno sia asciutto prima del rinvaso, togliendo il vecchio terriccio ed ventuali radici morte o marce.

L’Echeveria affinis: caratteristiche salienti.

L’Echeveria affinis è una pianta sempreverde, perenne e succulenta; cresce lentamente formando delle rosette alla base che possono arrivare a misurare fino a 20 centimetri sia di altezza che in larghezza. Le foglie sono carnose, allungate e possono arrivare a misurare fino a 5 centimetri di lunghezza e circa 2 centimetri di larghezza; sono di un bel color marrone che può essere molto uniforme o avere delle sfumature sul verde (soprattutto alla base delle foglie).

In estate dalle rosette spuntano alcuni steli sui quali si verifica l’infiorescenza, con fiori rossi a forma di stella.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca