Echinocactus pulchellus

Genere:

Echinocactus

Famiglia:

Cactaceae

Habitat:

È diffuso nel nord di Oaxaca, Puebla, Hidalgo, San Luis Potosi e Queretaro (Messico).

Sinonimi:

Cereus pulchellus
Echinocereus pulchellus
Echinonyctanthus pulchellus
Echinocereus aguirrei
Echinopsis pulchella

Descrizione:

Echinocactus pulchellus è un minuscolo cactus. I suoi steli sono piccoli (2-4 cm di diametro), sferici, con corti tubercoli disposti a formare le nervature. Ha grappoli di 3-7 spine. Produce fiori in cima agli steli.

Coltivazione:

È una pianta facile da coltivare ma a lenta crescita. Usare un terreno misto standard molto poroso. La sua radice a fittone ha bisogno di un vaso profondo per crescere, con un buon drenaggio. Evitare gli eccessi d’acqua, questa pianta è molto sensibile alla putrefazione! Mantenere il substrato asciutto in inverno. La temperatura minima tollerata è di 5°C (ma può resistere per brevi periodi a temperature sotto lo 0° C.). Ha bisogno di un’esposizione in pieno sole o una leggera ombra: il sole diretto nei periodi più caldi per troppo tempo espone la pianta alle scottature, ma la luce intensa favorisce la fioritura.

Propagazione:

Propagare per semi o talee.

Curiosità:

Questo è un cactus geofita: in natura questa pianta tende a scomparire completamente nel terreno durante i periodi di siccità!

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca