Espostoa

es
Genere Espostoa
Famiglia Cactaceae
Habitat Zone montane di Perù ed Ecuador
Coltivazione Si raccomanda di utilizzare vasi molto ampi per permettere alla pianta di sviluppare appieno il suo apparato radicale, che scende in profondità nel terreno. Esponetela in pieno sole e fate attenzione alle temperature che devono restare sopra gli 8-10°C.
Curiosità Cactus estremamente longevo (le fioriture arrivano solo dopo i 30 anni di età), deve il suo nome al botanico peruviano Nicholas Esposto.

L’Espostoa: caratteristiche salienti

Il genere Espostoa compende varie specie di cactus colonnari, a crescita lenta e dotati di un’altezza che può superare i 2 metri in natura (mentre di solito quando vengono coltivati non superano 1 metro).

Il fusto è suddiviso da costolature orizzontali, molto spinoso e ricoperto da una fitta lanugine; non per niente è detto, infatti, il “cactus lanoso”. Anche se di solito il fusto è unico, talvolta dal tronco principale si dipartono una serie di rami aggiuntivi che crescono paralleli al primo.

Le fioriture sono notturne e avvengono solo dopo i 30 anni di età circa, quando la pianta raggiunge la maturità. I fiori hanno colore bianco o rosato e dimensioni medio-piccole e spuntano generalmente sulla sommità della pianta o di ciascun ramo secondario.

Varietà e Tipologie

Si contano circa sedici specie di Espostoa. Alcune specie hanno però anche varietà diverse. La più comune è l’espostoa lanata
Questo un elenco completo delle diverse specie e di alcune delle varietà più frequenti da incontrare:

Queste le specie presenti e alcune delle principali varietà. Vi ricordiamo che molte potete trovarle nel nostro shop online, nella sezione dedicata alle Espostoa:

Forme crestate, mostruose e variegate:

Espostoa lanianuligera f. cristata
E. nana f. cristata
E. ritteri f. cristat

Espostoa baumanni
E. blossfeldiorum
E. calva
E. frutescens
E. guentheri
E. huanucoensis
E. hylaea
E. lanata
E. lanianuligera
E. melanostele
E. mirabilis
E. nana
E. ritteri
E. ruficeps
E. senilis
E. superba.

Consigli per la coltivazione

La coltivazione dell’Espostoa può dare grandi soddisfazioni. Si raccomanda di utilizzare vasi molto ampi per permettere alla pianta di sviluppare appieno il suo apparato radicale, che scende in profondità nel terreno. Ecco i nostri consigli di coltivazione:

  • L’esposizione migliore è quella in pieno sole. Non ci sono rischi di scottature, data la fitta lanugine che ricopre la pianta.
  • La temperatura deve restare, tendenzialmente, sopra gli 8-10 °C.
  • L’annaffiatura deve essere ben dosata durante l’estate (una o due volte alla settimana sarà la frequenza ideale, secondo la posizione della pianta) e sospesa del tutto in inverno.
  • Come terreno, consigliamo quello specifico per cactacee. L’importante è che sia abbondante.
  • Anche se la pianta ha una crescita molto lenta, ha comunque bisogno di molto terreno. Si consiglia perciò di procedere al rinvaso ogni 2-3 anni, seguendo il naturale accrescimento della pianta

L’Espostoa si riproduce sia tramite seme che tramite talea. Come talea si possono utilizzare singole porzioni di fusto, che se mozzate e interrate daranno vita ad una nuova pianta. Si consiglia di privilegiare, per prelevare talee, i rami laterali per non rovinare l’aspetto complessivo della pianta.