Leuchtembergia

Leuchtembergia principis

Un esemplare di Leuchtembergia principis presente nel nostro shop online

Genere Leuchtembergia
Famiglia Cactacee
Habitat Regioni collinose del New Mexico
Coltivazione In serra coltivare in terriccio standard per cactus, in piena luce. All’aperto coltivare in terreno moderatamente fertile, molto ben drenato, preferibilmente alcalino, in pieno sole.
Curiosità Nonostante l’aspetto molto diverso, è strettamente imparentata con i Ferocactus. Dall’incrocio dei due generi si ottengono ibridi denominati Ferobergia. Si imparenta inoltre abbastanza facilmente con gli Astrophytum; gli ibridi in questo caso vengono denominati Astrobergia.

La Leuchtembergia: caratteristiche salienti

 

Originarie dei terreni semi desertici e collinosi del New Mexico, le piante del genere Leuchtenbergia sono cactus perenni con rizoma tuberoso, robusto e biforcuto.

Il fusto è è corto e cilindrico, mentre la particolarità di questa specie sono le foglie: lunghe, a sezione triangolari, ricordano quelle dell’agave. Hanno colore verde azzurrino e sono lunghe 10/12 cm. Le grandi aree di colore grigio portano una decina di spine radiali, lunghe fino a un paio di cm, e una o due centrali, lunghe fino a 15 cm.
Solitamente il fusto è unico, ma a volte queste genere di cactus ramifica alla base.

I fiori sono imbutiformi e sbocciano dall’estate all’autunno; sono diurni, profumati, di colore giallo brillante e lunghi fino a 8 cm.

La Leuchtembergia può raggiungere un’altezza di 60 cm, con una larghezza di massimo 30 cm.

Leuchtembergia principis

Leuchtembergia principis, un altro esemplare

Varietà e Tipologie

Il genere Leuchtenbergia è formato da una singola specie, la L. principis.

Provate a cercarla nel nostro shop online, nella sezione dedicata alle Leuchtembergia.

 

Consigli per la coltivazione

Ecco i nostri consigli per la coltivazione:

  • ESPOSIZIONE: Coltivare sempre in piena luce, sia che la pianta cresca in una serra che all’aperto.
  • TEMPERATURA: Teme il freddo. Nel caso le temperature esterne scendano sotto i 10°C è consigliato spostarla in un luogo riparato.
  • INNAFFIATURE: Da metà primavera all’autunno innaffiare moderatamente. Sospendere del tutto le innaffiature negli altri periodi, consentendo alla pianta il giusto riposo vegetativo.
  • TERRENO: Coltivare in terreno moderatamente fertile, molto ben drenato, preferibilmente alcalino.
  • CONCIMAZIONE: Si può utilizzare un concime standard per cactacee, ricorrendovi solo nel periodo vegetativo (primavera ed estate).
  • RINVASO: Per i rinvasi utilizzare un vaso di dimensioni adeguate alla pianta e abbastanza profondo da consentire alla il giusto sviluppo alla robusta radice a fittone.

La moltiplicazione della Leuchtembergia può avvenire per seme, per pollone radicale (quando presente: non sempre si sviluppano) o per talea di un tubercolo. L’ultima tecnica è consigliata solo ai coltivatori più esperti.