Matucana

Matucana poltzii

Matucana poltzii, un esemplare nel nostro shop online

Matucana pallarensis

Matucana pallarensis, durante la fioritura

Genere Matucana
Famiglia Cactaceae
Habitat Sud America
Coltivazione Coltivare in un terreno povero ma ben drenato,  non diverso da quello che si usa per coltivare le altre cactacee. Attenzione a non eccedere con le innaffiature.
Curiosità Prende il nome dalla città di Matucana, in Perù, nell’area dove si sono sviluppate e poi diffuse in tutto il sud America.

Le Matucana: caratteristiche salienti

 

Il genere Matucana raggruppa piante succulente originarie del Perù – precisamente della provincia di Huarochirí – ma diffuse in tutto il sud America. Nel suo ambiente naturale cresce generalmente tra le rocce.

Questa tipologia di cactacea – globosa e di piccole dimensioni – è caratterizzata da costolature segmentate in tubercoli, con lunghe e fitte spine.

La Matucana non è una pianta molto fiorifera. Nel caso li emetta, i fiori spuntano all’apice e hanno una forma lunga e tubolare, con corolle scarlatte che si aprono a tromba. Hanno colori molto vivi, che variano dal giallo al rosso.

Matucana crinifera hybrid

Matucana crinifera hybrid, dal nostro shop online 

Varietà e Tipologie

Sono molte le specie di Matucana che vivono nel continente americano ma risultano rare in commercio. Tra le specie coltivate, invece, le più conosciute sono quelle elencate qui di seguito.

Cercatele nel nostro shop on line, nella sezione dedicata alle matucana.

Matucana Aureiflora

Matucana aureiflora

Matucana aureiflora
M. calliantha
M. comacephala
M. crinifera
M. haynei
M. madisoniorum
M. madisoniorum v. albiflora

M. oreodoxa
M. paucicostata
M. polzii
M. ritteri
M. roseoalba
M. tuberculosa

Consigli per la coltivazione

Ecco i nostri consigli di coltivazione per la Matucana:

  • ESPOSIZIONE: Esporre la pianta in pieno sole, avendo cura di evitare il picco di mezzogiorno.
  • TEMPERATURA: Durante il periodo invernale assicurarsi che la temperatura non scenda mai sotto i 7°C.
  • INNAFFIATURE: Innaffiare solamente durante il periodo vegetativo, quando il substrato è completamente asciutto. Sospendere l’innaffiatura durante l’inverno.
  • TERRENO: coltivare in terreno ben drenato, composto da terra concimata e molta sabbia.
  • CONCIMAZIONE: Utilizzare un fertilizzante standard per cactacee e procedete con una concimazione ogni 15 giorni, solo nel periodo vegetativo.
  • RINVASO: Date le piccole dimensioni non hanno quasi mai necessità di rinvaso.
  • RIPRODUZIONE: Viene effettuata per seme, che deve essere posto in un letto umido di terra fine e sabbia a una temperatura di circa 20°. Le piantine saranno pronte per essere invasate quando inizieranno a emettere spine all’apice.