Opuntia diademata (Tephrocactus articulatus)

Genere Opuntia
Famiglia Cactaceae
Habitat Endemico dell’Argentina occidentale in aree collinari.

Opuntia diademata (Tephrocactus articulatus): caratteristiche salienti

L’Opuntia diademata cresce formando un arbusto eretto che può raggiungere circa 30-60 cm. di altezza, sviluppa dei segmenti ovali a forma di pigna, di colore verde-grigio, lunghi circa 3-7 cm. e larghi 2-3 cm. Le areole sono grandi e presentano delle spine lunghe da 2 a 6 cm. con forma schiacciata tipo nastro, di colore bianco; nella nuova crescita ci sono pochissimi glochidi di colore bruno-rossastro.

I Fiori sono di colore bianco-giallastro con sfumature tendeti al rosa.
Stagione di fioritura: primavera.
Frutto: globoso, lungo da 1 a 2 cm.

Opuntia diademata (Tephrocactus articulatus)

Opuntia diademata (Tephrocactus articulatus) f. inermis

Opuntia diademata (Tephrocactus articulatus)

Opuntia diademata (Tephrocactus articulatus) f. inermis

Varietà e Tipologie Opuntia diademata (Tephrocactus articulatus):

  • Opuntia diademata (Tephrocactus articulatus) f. inermsi: si presenta quasi senza spine e senza o con pochissimi glochidi.

Sinonimi Opuntia diademata:

  • Tephrocactus articulatus (Pfeiff.) Backeb. (Nome scientifico accettato)
  • Tephrocactus articulatus var. diadematus (Lem.) Backeb.
  • Tephrocactus articulatus var. papyracanthus (Fil.) Backeb.

Consigli per la coltivazione

L’Opuntia diademata (Tephrocactus articulatus) è facile da coltivare in quanto molto resistente al calore, predilige un’esposizione ai raggi diretti del sole e se esposta in posizione poco illuminata, gli steli crescono più sottili. E’ abbastanza resistente al freddo, se tenuta asciutta tollera diversi gradi sotto gli 0°C e sopporta abbastanza bene inverni lunghi e freddi. Come tutte le piante succulente ha necessità di un terreno ben drenato. Le annaffiature vanno sospese nella stagione fredda e riprese in primavera ed in estate in modo da favorirne la crescita.

L’Opuntia diademata è quindi facile da coltivare, ogni anno generalmente all’apice di uno stelo spuntano uno o due nuovi segmenti, purtroppo però è arduo farla diventare molto alta a causa della facilità con cui cadono invecchiando le sue diramificazioni.

La riproduzione è facilissima da talea.