Oroya

oroya

Genere: Oroya
Famiglia: Cactaceae
Habitat: Zone desertiche del Perù
Coltivazione: Gli Oroya sono cactus globulari a crescita lenta e richiedono particolare attenzione alle temperatura perché se troppo basse potrebbero creare spacchi nel fusto, destinati a lasciare antiestetiche cicatrici.sua
Curiosità: Il genere prende il nome dalla zona di origine: Oroya è un distretto del Perù

OROYA: caratteristiche salienti

Il genere Oroya comprende cactus di piccole o medie dimensioni dal fusto globoso, che possono arrivare ad un’altezza massima di circa 20 cm e ad un diametro di 30.

Il fusto, verde brillante o più scuro secondo la varietà e l’età della pianta, è solcato da costolature verticali molto ben definite e leggermente appiattite lungo le quali spuntano spine di colore giallo-arancio.

I fiori sono generalmente sulle tonalità del rosa scuro o del rosso ; nella specie Oroya aureiflora sono invece gialli.  Per tutte le specie i fiori spuntano in estate sulla sommità del cactus disponendosi a  corona. Per fiorire le piante devono raggiungere un’età di almeno cinque anni.

opoya peruviana v.minima

Oroya peruviana v.minima

oroya-peruviana

Oroya peruviana

Varietà e Tipologie

Oroya aureiflora
o. laxiareolata
o. neoperuviana
o. peruviana
o. peruviana v. minima

Consigli per la coltivazione

Gli Oroya hanno una crescita lenta e richiedono particolare attenzione alle temperature: se troppo basse possono creare spacchi nel fusto, destinati a lasciare antiestetiche cicatrici.

Ecco gli altri nostri consigli per la coltivazione:

  • ESPOSIZIONE:Scegliere una posizione in pieno sole.
  • TEMPERATURA:La pianta resiste anche a brevi gelate, ma si consiglia di mantenerle  sempre sopra gli 8-10°C per  evitare lei spaccature nel fusto, non fatali ma che lasciano antiestetiche cicatrici.
  • INNAFFIATURE:Innaffiare solo quando il  terreno completamente secco e sospendere del tutto le irrigazioni in inverno. In primavera ed estate può essere utile nebulizzare ogni 3-4 giorni.
  • TERRENO:Utilizzare un terreno standard per cactacee o altra formula ben drenante e ricca di sabbia grossolana. Si consiglia di aggiungere un colletto di sabbia pura intorno alla base della pianta per limitare al massimo i rischi di marciume.
  • CONCIMAZIONE:Utilizzare un prodotto specifico per cactacee. È sufficiente concimare una volta al mese durante il periodo vegetativo.
  • RINVASO:Necessario solo ogni 2-3 anni vista la crescita lenta della pianta.
  • RIPRODUZIONE:La moltiplicazione della pianta avviene attraverso seme, che va posto in un letto di sabbia umida ad una temperatura di 21 °C in primavera o estate. L’anno successivo i germogli possono essere messi a dimora in un terriccio adatto.

Shop On Line

Visita lo shop on line.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca