Senecio stapeliiformis

Genere:

Senecio

Famiglia:

Asteraceae

Habitat:

È una succulenta originaria del Sud Africa (Capo Orientale – Mpumalanga)

Sinonimi:

Notonia gregorii
Senecio gregorii
Senecio stapeliaeformis
Senecio stapeliformis
Kleinia gregorii
Kleinia stapeliaeformis

Descrizione:

Senecio stapeliiformis è una succulenta costituita da sottili fusti eretti di colore verde con sfumature tendenti al blu che possono crescere fino a 35 cm circa. Nella parte superiore presenta alcune foglioline verde scuro, mentre sul fusto sono presenti delle strisce longitudinali scure e delle morbide spine lungo il fianco. I giovani germogli crescono alla base della pianta, sottoterra. Mentre le graziose infiorescenze a grappolo nascono all’apice dei fusti e presentano un tripudio di fiorellini (circa trenta l’uno) di colore rosso-arancio.

Coltivazione:

In zone dal clima temperato, S. Stapeliiformis è una pianta facile da coltivare che sopravvive anche se piantata all’esterno. Si consiglia di annaffiare una volta a settimana durante il periodo di crescita e una volta al mese nel periodo di riposo vegetativo, ricordando sempre di far asciugare il terreno tra un’annaffiatura e l’altra per evitare che le radici marciscano. Se in inverno la temperatura scende sotto i 10°C, è preferibile mantenere il terreno asciutto. La pianta può resistente fino a 0°C, ma solo per breve periodi di tempo; pertanto, si consiglia di mettere S. Stapeliiformis al riparo durante la stagione fredda. Senecio stapeliiformis predilige uno spazio luminoso, ma non la luce solare diretta.

Propagazione:

S. stapeliiformis può essere propagata tramite seme o talea. La propagazione tramite talea è preferibile effettuarla in tarda primavera o in estate, lasciando la talea a seccare per 1 o 2 settimane per poi porla in un mix di terriccio ben drenante e preferibilmente asciutto.

Curiosità:

Il nome comune del Senecio stapeliiformis è “Candle Stick” o “Candle Plant” per la sua caratteristica forma allungata. Mentre l’epiteto “stapeliiformis” si riferisce alla sua somiglianza con la pianta Stapelia nell’aspetto e nella forma.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca