Tylecodon

tylecodon-reticulatus

Genere: Tylecodon
Famiglia: Crassulaceae
Habitat: Africa Meridionale
Coltivazione: Per Tylecodon si consiglia la coltivazione in vaso per poter spostare la pianta al riparo durante la stagione fredda. La posizione deve essere molto luminosa ed è possibile esporli anche ai raggi diretti del sole. È importante utilizzare un terriccio drenante e le irrigazioni devono essere fatte solo quando il terreno è asciutto.
Curiosità: Il nome del genere Tylecodon è un anagramma di “Cotyledon”, un altro genere di piante succulente del Sudafrica. Le Tylecodon, fino al 1978, facevano parte del genere Cotyledon ; poi furono classificate come genere a sé stante.

Tylecodon: caratteristiche salienti

Il genere Tylecodon comprende numerose piante succulente sempreverdi provenienti dall’Africa meridionale, e in particolare dal Sudafrica.

Sono piante arbustive, caratterizzate da foglie succulente dalla forma diversa.

L’altezza della pianta e il suo aspetto complessivo variano moltissimo secondo la specie. Si pensi che si va da specie nane, alte poco più di una decina di centimetri, fino a giganti di oltre tre metri.
I fiori sono campanulati, a cinque petali, di colori e dimensioni diversi secondo la pianta.

tylecodon-buchholzianus

Tylecodon buchholzianus

tylecodon-schaeferianus

Tylecodon schaeferianus

Varietà e Tipologie

Il genere Tylecodon nasce nel 1978, quando viene distaccato dal Cotyledon. Ecco le specie ad oggi riconosciute.

Tylecodon albiflorus
T. aridimontanus
T. atropurpureus
T. aurusbergensis
T. bayeri
T. buchholzianus
T. cacaliodes
T. decipiens
T. ellaphieae
T. faucium
T. fragilis
T. grandiflorus
T. hallii
T. hirtifolius
T. kritzingeri
T. leucothrix
T. occultans

T. paniculatus
T. pearsonii
T. pusillus
T. pygmaeus
T. racemosus
T. reticulatus
T. rubrovenosus
T. schaeferianus
T. similis
T. singularis
T. stenocaulis
T. striatus
T. suffultus
T. sulphurous
T. tenuis
T. tomosus
T. tuberosus
T. ventricosus
T. viridiflorus
T. wallichii

Consigli per la coltivazione

Essendo questo un genere molto eterogeneo, è difficile dare indicazioni universali. In linea generale però è bene ricordare che le Crassulacee sono succulente molto robuste

I nostri consigli di coltivazione:

  • ESPOSIZIONE: Preferibilmente in pieno sole. Le Tylecodon amano posizioni molto luminose sia in estate che in inverno.
  • TEMPERATURA: Mantenere la pianta al di sopra dei 4-6°C.
  • INNAFFIATURE: Innaffiare abbondantemente ogni 3-4 giorni in primavera ed estate, facendo però attenzione a lasciare seccare il terreno prima dell’innaffiatura successiva per evitare il rischio di marciume. Diminuire l’acqua in autunno e inverno, fino quasi a sospendere le irrigazioni completamente.
  • TERRENO: Utilizzare un mix di torba e sabbia grossolana in parti uguali. Possono andare bene anche terreni pronti per succulente.
  • CONCIMAZIONE: Concimare una volta l’anno, all’inizio della stagione vegetativa.
  • RINVASO: Le necessità di rinvaso variano moltissimo secondo la specie.
  • RIPRODUZIONE: Di solito si ottengono buoni risultati sia ricorrendo alla semina che alla talea di foglia (per le piantine più piccole) o di ramo.

Shop On Line

Visita lo shop on line.

Inizia a digitare e premi Enter per effettuare una ricerca